Ultima modifica: 1 dicembre 2014
Istituto Comprensivo 9 - Bologna > L’istituto > Regolamenti > Regolamento Scuola dell’Infanzia

Regolamento Scuola dell’Infanzia

Il presente Regolamento è redatto allo scopo di individuare e rendere conoscibili e operative le norme utili a garantire il corretto funzionamento della Scuola dell’Infanzia “R. Sanzio”.
A tale regolamento dovranno attenersi insegnanti, collaboratori scolastici, genitori e alunni così da realizzare quel clima di serenità e cooperazione necessario all’interno di una comunità educativa. Per quanto non espressamente ivi contenuto si richiamano i regolamenti degli altri plessi dell’Istituto Comprensivo n. 9 di Bologna.
1. ORARI
La Scuola dell’Infanzia, in risposta alle esigenze sociali e culturali dell’utenza, ha strutturato i propri orari nel seguente modo:

ENTRATA: 7,.30 – 9, 00
USCITA: 16,00 – 16,30
USCITA PRIMA DEL PASTO:

11.45-12.00

INGRESSO/USCITA DOPO IL PASTO

13.00-13.30 I genitori attendono l’apertura della Scuola all’esterno della cancellata; accompagnano gli alunni all’interno dei locali scolastici e li affidano all’insegnante preposta all’accoglienza.
Alle ore 9.00 il cancello viene chiuso e tutti i genitori ancora presenti all’interno dell’edificio scolastico sono cortesemente invitati ad uscire.
In caso di ritardo, i genitori devono avvertire telefonicamente le insegnanti (anche tramite i collaboratori scolastici). Tali comunicazioni sono indispensabili per registrare la presenza/assenza al pasto.
In caso di ripetuti e immotivati ritardi, il Dirigente Scolastico potrà prendere opportuni provvedimenti.
I genitori non possono sostare nell’atrio e nell’area cortiliva della Scuola.

I genitori, o chi per essi, dovranno essere puntuali nel ritiro dei propri figli.
Nell’ipotesi di eccezionale ritardo, di cui la famiglia deve dare tempestiva comunicazione e giustificazione, l’Istituzione Scolastica fa riferimento alle norme riportate nel punto C della direttiva provveditoriale n. 1 del 9/10/1997, la quale specifica che il docente “attenderà fino all’arrivo dei familiari contattati anche telefonicamente, e comunque non oltre un’ora dal termine delle lezioni. Trascorsa inutilmente detta ora, il docente ne darà avviso ai servizi di sicurezza ai quali affiderà il minore”.

Chi ritira il bambino, se persona diversa da quelle legalmente responsabili, deve essere munito di delega e le insegnanti devono essere avvisate da uno dei genitori.
In mancanza di delega scritta, non possono essere accettate comunicazioni telefoniche relative al ritiro dei bambini.

Non è consentito a minori ritirare gli alunni della scuola neppure se fratelli o sorelle.

È possibile ritirare il bambino prima del pasto previa comunicazione all’insegnante da effettuarsi al momento dell’ingresso.

La scelta di non avvalersi del servizio mensa per un periodo prolungato dovrà essere comunicata per iscritto dai genitori.

È consentito in tale orario il rientro dei bambini che hanno consumato il pasto a casa, e l’uscita di quelli che non rimangono a scuola nel pomeriggio.
2. ENTRATE POSTICIPATE – USCITE ANTICIPATE

ENTRATE POSTICIPATE
USCITE ANTICIPATE

Sono consentite uscite eccezionali per visite mediche o imprevisti:

REGOLE GENERALI PER L’ENTRATA E L’USCITA.

In tali casi si dovrà avvisare le insegnanti che provvederanno a consegnare al genitore un apposito modulo da compilare e restituire al docente al momento del ritiro/ingresso del bambino.
Chi accompagna o viene a prendere il bambino in orari diversi da quelli di entrata (7.30-9.00) e uscita (16.00-16.30) deve cortesemente sostare nell’atrio e attendere che il collaboratore scolastico consegni o ritiri il bimbo in sezione all’insegnante.
Durante le entrate e uscite i genitori sono invitati a limitarsi a riferire alle insegnanti l’indispensabile.
In caso di necessità le insegnanti sono disponibili, su appuntamento, a ricevere i genitori per colloqui individuali, anche oltre a quelli già programmati.
Al momento del ritiro dei bambini, al fine di facilitarne l’uscita, i genitori sono pregati di accomodarsi fuori dalla sezione per prepararli: indossare cappotti, sciarpe, …
Non è consentito entrare nell’area scolastica con biciclette, pattini, motorini, animali…
All’entrata e all’uscita i fratellini o sorelline degli alunni devono essere sorvegliati dai genitori.
Non è consentito ai genitori sostare per far giocare i bimbi nel giardino della scuola.
È vietato entrare a scuola con alimenti, giochi portati da casa, monete o altri oggetti di piccole dimensioni.
I genitori, o chi per essi, sono invitati a leggere quotidianamente all’entrata e all’uscita gli avvisi esposti nella bacheca di sezione e a prelevare quelli contenuti nelle buchette personali di posta.

3. ASSENZE
ASSENZE PER MALATTIE
ASSENZE PER ALTRI MOTIVI
Per il rientro dopo un’assenza superiore a 5 giorni, compresi il sabato e la domenica, è necessario il certificato medico.

I genitori sono invitati ad avvisare telefonicamente la scuola quando il bambino è assente, soprattutto in caso di malattie infettive.

In caso di assenze superiori a 5 giorni per motivi diversi da quelli di salute, è sufficiente preavvisare mediante la compilazione del modulo di autocertificazione da richiedere alle docenti.

4. ABBIGLIAMENTO

L’abbigliamento dei bambini deve essere pulito, pratico, sobrio, sicuro e adeguato all’ambiente scolastico.
In particolare, considerata l’età degli alunni, si invitano i genitori a far indossare ai propri figli scarpe senza lacci.

I bambini non devono indossare orecchini, catenine, braccialetti, anelli, cinture e altri oggetti potenzialmente pericolosi per sé e per gli altri.
Inoltre, la Scuola, non risponde dello smarrimento di oggetti di valore.

5. IGIENE E SALUTE
IGIENE

PEDICULOSI

SALUTE
DIETE SPECIALI

FARMACI
Le famiglie avranno cura di mandare a scuola i bimbi puliti con le unghie tagliate.

I genitori avranno cura di controllare periodicamente il sacchetto del cambio.

Si avverte che, essendo la scuola una comunità, è possibile che si manifestino casi di pediculosi (pidocchi): per evitare fastidiose infestazioni i genitori sono cortesemente invitati a controllare frequentemente i capelli dei loro figli.

Non è consentito ai bimbi portare e consumare a scuola nessun tipo di alimento (compresi chewing-gum e caramelle).

Eventuali problemi di salute, allergie, intolleranze ecc… devono essere segnalati alle insegnanti all’inizio dell’anno scolastico o appena il genitore ne viene a conoscenza.
In tal caso è possibile richiedere una dieta speciale dietro prescrizione medica.

È consentita la somministrazione di diete speciali anche per motivi religiosi.

Il genitore può richiedere, compilando un apposito modulo, la dieta in bianco per la durata di due giorni.

Il personale della scuola non può somministrare alcun tipo di medicinale o rimedio omeopatico ai bambini salvo pre-scrizione del medico di comunità (AUSL) che attiverà la necessaria procedura.

6. COMPORTAMENTO NELL’AREA SCOLASTICA

Alunni, genitori e personale della Scuola sono sempre tenuti ad avere un comportamento improntato al rispetto di sé e degli altri, al rispetto delle regole di convivenza sociale, della funzionalità della Scuola, curando il materiale proprio e degli altri, nonché rispettando luoghi, persone e responsabilità altrui. Alle riunioni scolastiche non si possono portare i bambini.
Si pregano i genitori di informare di questo Regolamento anche i nonni e coloro che si occupano del bimbo.
Le suddette disposizioni sono funzionali a garantire al massimo:
• la sicurezza dei minori;
• le condizioni igieniche della struttura scolastica e di chi ne usufruisce;
• un buon funzionamento organizzativo, ottimizzando gli orari e le mansioni del personale.

Il personale della Scuola dell’Infanzia “R. Sanzio” ringrazia le famiglie per la collaborazione che esse dimostrano nel rispettare le disposizioni contenute nel presente Regolamento.